Skip to main content
Migliori sveglie e radiosveglie

Migliori sveglie e radiosveglie • Guida Febbraio 2018

Ogni mattina svegliarsi per andare a scuola o al lavoro è davvero difficile e quasi tutti ci facciamo aiutare in quest’ardua impresa dalla sveglia.

La sveglia è un oggetto imprescindibile per chiunque, un elemento di arredo ma anche un vero e proprio elettrodomestico che può cambiarci la vita. C’è chi sceglie di usare la sveglia della nonna, chi usa quella tecnologica, chi preferisce svegliarsi con la musica e chi con il classico bip, ma una cosa è certa: nessuno rinuncia alla sveglia.

Scegliere la giusta sveglia però non è semplice come molti di noi pensano,  in commercio ne esistono davvero tantissime, da quelle analogiche a quelle digitali, passando per sveglie bluetooth, radiosveglie e sveglie con proiettore dell’orario, per finire ai modelli più tecnologici con funzioni  avanzate come temperatura, previsioni del tempo, lampada integrata, funzioni di spegnimento automatico.

La sveglia a tutti gli effetti è un orologio che ha la particolarità di emettere un suono che funge da allarme.

Le prime sveglie erano di tipo analogico, quindi costituite da un meccanismo che faceva muovere le lancette all’interno del classico orologio e una lancetta aggiuntiva che segnava l’orario in cui sarebbe dovuto partire l’allarme, erano abbastanza semplici e solitamente funzionavano con una carica manuale.

Ancora oggi si trovano in commercio moltissime di queste sveglie e tantissime sono le persone che decidono di acquistarle, anche se il costo è notevolmente superiore rispetto a quelle digitali.

Le sveglie di nuova generazione, indipendentemente dal modello scelto, sono invece tutte di tipo digitale, quindi con le cifre che compaiono direttamente sul display, e sono solitamente alimentate a corrente o a batteria ma in ogni caso il loro consumo è davvero basso perché utilizzato solo per illuminare i numeri o per spostare i cristalli liquidi. Ad esempio esistono sveglie digitali che con una batteria funzionano anche un anno.

Se avete scelto di acquistare una sveglia analogica, le cose da tenere presente sono poche, queste sveglie sono uniche e nel tempo non si sono modificate, sono un classico e non hanno subito nessun intervento tecnologico. Ma se invece volete optare per qualcosa più economico o fruibile, dovete necessariamente scegliere il digitale e a questo punto vi si aprirà un mondo di modelli e caratteristiche.

 

Sveglie: che cosa considerare per un buon acquisto?

 

Quando si deve scegliere un sveglia digitale la cosa migliore è sempre quella di capire che modello è più consono a noi o alla nostra casa ma è bene anche valutare le caratteristiche che deve avere per rispondere a tutte le nostre esigenze.

Il primo aspetto da tener presente è la dimensione, esistono in commercio sveglie di ogni misura, sia per profondità che per altezza. Acquistare una sveglia per la propria camera vuol dire scegliere un oggetto utile ma anche che sia un complemento d’arredo e quindi che stia bene sul comodino.

Secondo aspetto, ma non meno importante, è quello della dimensione dei numeri e dell’illuminazione, se abbiamo ad esempio problemi di vista è bene optare per modelli di sveglie con i numeri illuminati bene, quindi preferibilmente in bianco, e grandi o ancora meglio per un modello con proiettore.

Se invece la luce ci infastidisce, la sveglia che fa per noi è quella a cristalli liquidi che si illuminano solo se serve.

Se amiamo la musica è bene optare per una radiosveglia, magari con lettore mp3 così da poter mettere la propria musica.

Può essere importante inoltre considerare se si preferisce un sveglia a corrente o a batteria, molte persone preferiscono ad esempio le batterie perché in caso ad esempio di privazione della corrente, orologio e sveglia continuano a funzionare.

Infine aspetto non trascurabile è il prezzo, valutiamo il budget che abbiamo, esistono sveglie digitali davvero per ogni portafoglio,  ma soprattutto consideriamo ciò che vogliamo dalla nostra nuova sveglia, ad esempio esistono sveglie con funzioni di collegamento con lo smartphone, radiocontrollate che si sincronizzano con l’orologio atomico, ci sono funzioni di spegnimento automatico o di allarmi diversi nello stesso strumento, se non sappiamo cosa farcene è inutile spendere denaro per qualcosa che si è capaci di usare, meglio optare per qualcosa di più semplice.

 

Sveglie: migliori tipologie

 

Per aiutarvi nella vostra scelta abbiamo deciso di selezionare per voi alcune tipologie di sveglie, con un buon rapporto qualità prezzo, che rientrino in quattro grandi gruppi: le sveglie classiche, le radiosveglie per coloro che amano svegliarsi con la musica, le sveglie bluetooth che facilmente si collegano al nostro cellulare e infine quelle con proiettore.

Le prime sono le sveglie sono che fanno il classico bit, ne esistono davvero di bellissime e di design ma ciò che le rende ancora più moderne è la possibilità di programma più di una sveglia, sia per i ritardatari sia per i diversi componenti della famiglia.

La radiosveglia invece è un classico ma nel tempo sono notevolmente migliorati. Ad esempio oggi quasi tutto ci permettono di  utilizzano la musica di una data stazione radio per svegliarci, mentre le prime radiosveglie si accendevano nella prima stazione radio che trovavano. Solitamente sono alimentate a corrente ma il più delle volte c’è anche la possibilità di utilizzarle con una batteria così da permettere alla sveglia di funzionare anche se dovesse venire a mancare la corrente.

Gli ultimi modelli possiedono anche funzioni come lo sleep timer che spegne da radiosveglia dopo un certo periodo di tempo o la funzione radio a tempo pieno che fa utilizzare la sveglia come una vera e propria radio.

Le sveglie bluetooth invece sono un’alternativa alla radiosveglia che permette il collegamento con lo smartphone e quindi la sincronizzazione delle sveglie, l’utilizzo delle musiche presenti sul cellulare come suonerie della sveglia e l’utilizzo del altoparlante della sveglia come altoparlante del telefono.

E per finire abbiamo scelto il modello con proiettore, utilissime per coloro che si svegliano durante la notte e vogliono sapere che ore sono senza accendere la luce. Il proiettore è regolabile e si può orientare sul soffitto come sulla parete e facilmente si può leggere l’orario anche per coloro che vedono poco e hanno bisogno degli occhiali.

Esistono di questi modelli tante varianti, alcune proiettano anche data e temperatura, molte hanno la funzione snooze che permette di farle suonare di nuovo dopo che sono state spente, molti modelli hanno addirittura la possibilità di impostare orari diversi per i vari giorni della settimana o lo spegnimento automatico.

Vediamo insieme nello specifico, poi, le migliori sveglie in commercio.

 

Migliori sveglie: consigli per gli acquisti

 

Ecco di seguito alcuni modelli che abbiamo scelto per voi al di sotto dei 40 euro.

 

Radiosveglia con proiettore dimmerabile Mpow

Radiosveglia con proiettore dimmerabile MpowRadioSveglia digitale con proiettore stupenda esteticamente con un display nero lucido sul quale spiccano i numeri in blu.

Rispetto a tante altre radiosveglie, questa si distingue per eleganza e modernità. Venduta ad un prezzo inferiore ai 30 euro, e quindi più economica di tante sveglie concorrenti, offre tante particolarità interessanti.

Partirei dal display leggermente curvo, molto bello da vedersi e leggibile da qualsiasi angolazione. Esso è un pannello da ben 5″ con tre diverse luminosità preimpostate.

Il proiettore, veramente molto efficace, non riproduce sul muro una luce fastidiosa ma, al contrario, è orientabile (per angolazione e distanza di proiezione) e dimmerabile.

La radio FM permette di memorizzare fino a 15 stazioni ed offre un timer per lo spegnimento programmato in 90, 75, 60, 45, 30, 15, 10 o 5 minuti.

Si possono memorizzare due sveglie così da assecondare i bisogni di una coppia per esempio.

Sul retro della radiosveglia è presente una porta USB per con potenza in uscita 5V 1A ideale per ricaricare qualsiasi dispositivo mobile.

 

Sveglia Casio DQ-747-8EF

 

Sveglia Casio DQ 747 8EFCome classica sveglia abbiamo optato per la Casio, un marchio che è una sicurezza in fatto di orologi.

La sveglia DQ-747-8EF è la classica digitale, molto semplice da utilizzare e impostare, è alimentata dalle batterie e ha una suoneria molto facile da sentire perché di volume abbastanza alto.

La sua dimensione è contenuta, cm  9,5 x 7,5, quindi adatta anche a coloro che non hanno molto spazio. Il suo display segnala l’orario, la data e la temperatura, inoltre possiede il tasto illuminazione che permette di accendere il display più intensamente e vedere tutto anche se ci si trova al buio.

I pregi di questa sveglia, oltre al prezzo contenuto, circa 20 euro, sono la possibilità di usarlo in modalità snooze cioè che suona ogni cinque minuti fino a quando non si spegne completamente dal  tasto laterale oppure la modalità suono unico. Il difetto di questa sveglia è senza dubbio la possibilità di selezionare un solo tipo di suono, il classico bip bip.

 

Philips AJ3400

 

Sveglia Philips AJ34000La Philips AJ3400 invece è il modello che abbiamo scelto come radiosveglia. Anche questo è un modello dal prezzo molto contenuto  e facilmente impostabile, si può programmare su due differenti suoni per due differenti sveglie e possiede il collegamento in FM/MW.

Lo schermo è abbastanza grande e facile da leggere anche al buio. Le sue dimensioni sono 10,3 x 19,1 x 7 cm, è il peso non è maggiore di 331 grammi.

L’alimentazione è a corrente ma possiede anche le batterie di backup integrate che assicurano che la radiosveglia funzioni anche se dovesse esserci un blackout. Sicuramente i pregi di questa radiosveglia sono lo spegnimento automatico, che permette di decidere per quanto tempo ascoltare la radio prima di andare a letto, dopo di che la radio va in modalità basso consumo, e la funzione snooze che ripete il suono ogni nove minuti. Il difetto per alcuni può essere quello che il volume non si può abbassare più di tanto.

 

Oregon Scientific RM308P

 

Sveglia Oregon Scientific RM308PPLa sveglia che abbiamo scelto con proiettore è la Oregon Scientific RM308P, un’ottima sveglia con orologio radiocontrollato davvero precisissimo, formato orario 12/24 e con doppio allarme anche per due persone e con suono in crescendo, inoltre al classico allarme che suona per due minuti si può aggiungere anche la funzione snooze per altri 8 minuti. Il proiettore dell’orario si può orientare  verso il soffitto o perso la parete e l’immagine si può girare fino a 180° con la messa a fuoco regolabile.

I pregi di questa sveglia sono senza dubbio la possibilità di visualizzare orario, giorno della settimana, sveglia e fuso orario e la bellezza estetica della sveglia che rende un complemento d’arredo davvero elegante.

Il difetto è indubbiamente il fatto che il proiettore funziona solo quando la sveglia è collegata alla presa di corrente, nel caso si usi con le batterie no.

 

NatureGlow Sveglia 6-in-1

 

NatureGlow Sveglia 6 in 1Per finire abbiamo scelto per voi una sveglia notevolmente tecnologica che però ha un prezzo molto conveniente, 30 euro. La NatureGlow è un orologio, sveglia, lampada, cassa bluetooth e radio.

La sua dimensione è 14 x 12,4 x 12,2 cm ed è un oggetto davvero funzionale.

La lampada ha ben tre intensità di luci, che vanno da luminosa, leggera e soffusa, ed è facilissima da accendere con un solo tocco.

La sveglia ha la modalità 12/24 ore, luce led, allarme con tre possibili suoni o con la musica presa direttamente dal proprio cellulare, autospegnimento. Grazie al  bluetooth si può connettere a cellulari, ipad, ipod, tablet e può fungere da lettore mp3, scheda di memoria e speaker portatile.

In poche parole in un solo prodotto si riesce ad avere una lampada da comodino, un orologio, una sveglia, una radio, uno speaker che può addirittura leggere gli audiolibri o farci sentire la musica e ad un prezzo davvero eccezionale.

I pregi di questo prodotto sono il prezzo contenuto, il design facilmente inseribile in un contesto classico ed elegante come in un ambito molto più moderno, la possibilità di alimentarlo a corrente ma anche tramite USB e la versatilità. Il difetto è l’orologio un po’ troppo piccolo.

 

Conclusioni

 

Come già abbiamo detto, tantissime sono le sveglie in commercio e tante le funzioni più o meno utili, qui abbiamo fatto per voi una carrellata dei modelli e delle caratteristiche che una sveglia dovrebbe avere e vi abbiamo consigliato quelle che per noi sono i migliori modelli, considerando il prezzo, le funzioni svolte e naturalmente il design.

A questo punto a voi non resta che scegliere la sveglia che fa per voi, quella che più si adatta alla vostra casa e alle vostre abitudini o semplicemente quella che potrà rendere il vostro risveglio e la vostra giornata un po’ più piacevole.

Se non sapete ancora quale scegliere o avete dubbi sui prodotti da noi consigliati non esitate a contattarci; il nostro team è sempre a vostra completa disposizione per qualunque chiarimento o dubbio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *