Miglior Barbecue: recensioni, offerte e prezzi (2020)

0
Miglior Barbecue

Se noi italiani sappiamo fare bene una cosa, quella è cucinare. Appassionati dell’arte culinaria e sostenitori accaniti del barbecue. Perché, diciamocelo, cosa c’è di meglio di una grigliata tra amici in giardino?

Qualche salsiccia, costatine di maiale, braciole, bistecche, un buon bicchiere di vino in compagnia e la serata va nel migliore dei modi. Perché il cibo fa allegria, fa unione e spensieratezza. Se vuoi organizzare anche tu una fantastica cenetta tra amici ma non sai quale barbecue scegliere, questa guida sarà il tuo mantra!

Perché se è vero che tutti pensiamo al classico barbecue a legna, in realtà ce ne sono di diversi tipi; è quindi impossibile non trovare quello adatto alle vostre esigenze. Basti pensare che ve ne sono di diverse dimensioni, realizzati con disparati materiali, con funzionalità molteplici e che utilizzano tipi di combustibile diverso. Naturalmente anche il prezzo è differente.

Di seguito, quindi, vi proporrò una serie di consigli per alimentare la vostra cultura del barbecue; così da far invidia agli americani!

Miglior barbecue – Quale tipo scegliere?

Come già sottolineato ci sono diversi tipi di apparecchi in commercio, che si differenziano soprattutto per il tipo di combustibile usato, e non solo. Di seguito proporremo una carrellata dei barbecue più utilizzati ed acquistati così da regalarvi un quadro completo affinché la vostra sia una scelta azzeccata.

Barbecue a carbonella

E’ il classico ed intramontabile. La carbonella, o anche detta carbone di legna, ha un costo piuttosto accessibile ( 10 kg vengono circa 10 euro, anche meno se si trovano in offerta) e con ben 10 kg di sostanza è possibile fare due o anche tre grigliate: naturalmente dipende dal numero dei commensali e soprattutto dalla quantità di cibo da cuocere.

Da non sottovalutare la lunga preparazione della fiamma: infatti in questo tipo di aggeggio, non è possibile cuocere gli alimenti su fiamma viva, bensì la fiamma va lasciata ardere e, soltanto quando la brace sarà uniforme, sarà possibile improvvisarsi fuochisti. La cottura tanto più sarà lenta, tanto più la carne (ma non solo) risulterà buona.

Detto questo, scopriamo quali sono i vantaggi di una griglia a carbonella:

  • costi bassi: come abbiamo accennato sopra, il carbone ha un costo relativamente basso, quindi il suo utilizzo è alla portata di tutti; inoltre anche la griglia ha un prezzo quasi irrisorio (è possibile acquistarle a meno di venti euro).
  • arte del fuochista: perché l’accensione della “brace” è un’arte. Non è cosa da tutti, viste anche le tempistiche sopra descritte. Una volta appresa, però, sarete amati e lodati da tutti!
  • facilità di trasporto: andate a cena da Mario ma non ha il barbecue? Niente paura, queste griglie sono appositamente concepite per esser facilmente trasportate, soprattutto per quanto riguarda i modelli base.

C’è sempre, però, un risvolto della medaglia, quindi scopriamo insieme quali sono gli svantaggi:

  • tempi lunghi: ci tocca ripeterci, poiché l’attesa è lunga e, anche se ne vale la pena nel modo più assoluto, spesso non si gode del tempo necessario per l’accensione.
  • fumo: specialmente all’inizio, il fumo è inevitabile. Così come (spesso) le urla dei vicini scalpitanti. In questi casi, offrite una costatella ai piani superiori!
  • sporco: rifacendoci al fumo, il carbone sporca. Il pavimento, le mani, talvolta anche il muro. Così come la griglia andrà pulita accuratamente dopo ogni utilizzo.

Barbecue a gas

La scelta tra carbone e gas è una scelta di filosofia di vita. Certamente in questo caso vostra moglie sarà super contenta della mancanza di fumo e sporco sul terrazzo, ma non lamentatevi se il gusto poi ne risentirà!

In realtà cucinare con un barbecue a gas è simile alla preparazione ai fornelli nella vostra cucina. Ma con tutti i vantaggi del cucinare all’aperto, naturalmente.

Scopriamo insieme i pro di questo tipo di fornacella:

  • facilità d’utilizzo e di pulizia: va da sé che se siete in grado di usare il vostro piano cottura, saprete utilizzare questo barbecue senza alcuna difficoltà; inoltre le griglie a gas sono le più facili da pulire.
  • mancanza di fumi: e non è cosa da poco!
  • economico: basterà acquistare le bombola del gas adatta alle vostre esigenze e il gioco è fatto. Se ne consumo molto poco di gas per la cucina.
  • versatilità di dimensione: in commercio ce ne sono di molteplici, il vostro unico limite sarà il budget.

Ecco, invece, i contro:

  • costi: questo tipo di barbecue va da un minimo di 70/80 euro, ma sotto ai 150/200 euro sarà difficile trovare qualcosa di resistente e competitivo.
  • trasporto: essendo piuttosto ingombranti, è alquanto difficile trasportarli.

Barbecue fisso in muratura

Se avete uno spazio che lo consente, potete regalarvi un fantastico barbecue in muratura per sentirvi il re di questo fantastico mondo culinario! La gamma è infinita: si va da quello realizzato dal muratore di fiducia o, perché no, anche da voi stessi a quelli già realizzati e acquistabili online o nei migliori negozi specializzati e non solo.

Tra le discriminanti di questa scelta sicuramente troviamo la dimensione: naturalmente dovete tener conto dello spazio presente nel vostro giardino. Non serve necessariamente una superficie immensa, ma comunque qualche buon metro a disposizione è assolutamente necessario.

Naturalmente è bene tenere a mente che, vista l’importanza della spesa, è opportuno che il vostro barbecue abbia anche uno spazio destinato, ad esempio, al sale e alle varie spezie, nonché al vassoio dove poggiare la carne appena cotta. Se avete abbastanza spazio, sfruttatelo al massimo.

Barbecue elettrico

Si stanno diffondendo a macchia d’olio, proprio perché facilmente utilizzabili anche quando le previsioni meteo non lo permetterebbero. Si tratta, infatti, di apparecchiature piuttosto ridotte alimentate con la corrente domestica e che permettono la realizzazione di grigliate anche in mancanza di bel tempo o di spazio.

Grazie alla mancanza di fumi e alle loro dimensioni compatte, possono facilmente essere trasportati o, addirittura, messi in funzione dentro l’abitazione.

In questo caso più che di barbecue, si può parlare di bistecchiere. A tal proposito ti invitiamo a visitare l’articolo dedicato alle migliori bistecchiere elettriche; ti sarà certamente d’aiuto!

Ora vediamo, in base alla tipologia di cottura i diversi barbecue presenti in commercio.

Miglior barbecue – A carbonella

Weber Performer Premium GBS 57

Miglior barbecue - Weber Performer Premium GBS 57

Anche se il prezzo è piuttosto alto, la Weber è una garanzia. Si tratta, infatti, di una nota marca piuttosto famosa per la realizzazione di barbecue dalle dimensioni ridotte ma piuttosto potenti.

Pro:

  • griglia moderna e versatile
  • adatto per la cottura di pizze di altissima qualità che nulla hanno da invidiare ai classici forni a legna
  • facilità di utilizzo e di pulizia

Contro:

  • il prezzo, è piuttosto alto, ma ben si adegua alle sue performance
  • piano di cottura piccolo, che non permette la cottura di una grande quantità di cibo
  • delicatezza: non può assolutamente essere lasciato alle intemperie poiché ha bisogno di un posto sicuro.

Tepro 1038 Wichita

Miglior barbecue - Tepro 1038 Wichita

Si tratta di un barbecue smoker, ovvero di un affumicatore in quanto dotato di una camera di combustione che ha proprio il compito di affumicare carne o pesce.

E’ dotato di due griglie: una grande per un massimo di 8 persone ed una piccolina per affumicare o tenere in caldo le pietanze. Ha anche comignolo per far uscire il fumo e ben tre bocchette d’aria regolabili, nonché un termometro per consentire alla temperatura di mantenere costante.

E’ un barbecue molto semplice da montare ed è dotato di soli due ruote. L’unico neo è la mancata presenza della vaschetta raccogli grasso.

Miglior barbecue – A gas

Campingaz Adelaide 3 Woody 

Miglior barbecue - Campingaz Adelaide 3 Woody

E’ un dei migliori barbecue a gas presenti sul mercato, anche grazie al’ottimo rapporto qualità/prezzo. Potenza e semplicità d’utilizzo sono i suoi punti cardine.

Pro:

  • piastra: adatta alla preparazione di più cibi in contemporanea
  • ampia superficie cottura: ben 2800 cm quadrati
  • bruciatori in ghisa
  • comodi ripiani laterali
  • carrello in legno
  • coperchio protettivo con manici
  • pulizia facilitata grazie ai vassoi estraibili

Contro:

  • manutenzione, spesso infatti va controllato proprio perché a gas
  • peso: è piuttosto pesante ed ingombrante

Sochef G20512 Saporillo

Miglior barbecue - Sochef G20512 Saporillo

Con i suoi 150 euro o poco più di spesa, rappresenta un’alternativa valida per chi ama il barbecue ma ha un budget limitato. Tante sono le caratteristiche di questo piccolo colosso ed ora ve le elencheremo:

  • griglia con ferro smaltato
  • doppia pietra: è in dotazione anche la pietra lavica
  • due bruciatori, due ruote e due ripiani laterali
  • potenza di 7,2 Kw
  • area cottura: 51 x 36 cm

Miglior barbecue – Elettrico

Ariete 733 Party Grill

Miglior barbecue - Ariete 733 Party Grill

E’ un barbecue molto economico, di piccole dimensioni, quasi portatile oserei dire. Essendo compatto, ha il contro di non poter cuocere contemporaneamente cibi diversi (ha un piano cottura pari a 33 x 24 cm e un peso di 1,4 kg), ma può essere facilmente utilizzato in casa e magari riposto in credenza.

  • potenza: 2200  W
  • regolazione termostato e vassoio raccogli grasso estraibile per una perfetta pulizia
  • molto leggero
  • regolazione temperatura su due livelli
  • non c’è una piastra di cottura, ma soltanto una griglia

Severin PG 2791

Miglior barbecue - Severin PG 2792

Ottimo per il balcone grazie a tutti i motivi accennati in precedenza, questo modella della Severin è piuttosto compatto, ma è altamente funzionale. Il prezzo poi è ottimo in relazione alla qualità del prodotto. 2500 Watt di potenza e griglia dotata di paravento sono i suoi punti di forza.

Pro:

  • rapidità: raggiunge velocemente la temperatura ideale per la cottura (dieci minuti circa)
  • la griglia e la resistenza sono estraibili, così da poter essere lavati comodamente in lavastoviglie
  • ha comodi ripiani per appendere gli accessori e la struttura è molto solida

Contro:

  • consumi: probabilmente è l’unico svantaggio di questo modello. Infatti il barbecue se da un lato è dotato di 2500 W e quindi permette una cottura veloce, dall’altro comporta un consumo elevato di energia.

Conclusioni

Spero con questa guida di avervi regalato un quadro generale sui migliori barbecue in commercio e sulle loro differenze. Nel caso abbiate domande o suggerimenti, potete scrivere alla redazione utilizzando l’apposito spazio sottostante.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui