Skip to main content

Miglior barbecue a gas: offerte, recensioni e prezzi (2018)

Qual è il miglior barbecue a gas? Vediamolo insieme in questa guida…  Se, dopo aver letto la nostra guida sui migliori barbecue, la tua attenzione si è focalizzata sui barbecue a gas .. questa è la guida che fa per te!

Se le serate tra amici sono sinonimo di carne alla brace e verdure grigliate, non puoi esimerti dalla lettura di questo post. Soprattutto nei mesi più caldi è diventato un must la cucina all’aperto e, in modo particolare, su griglia: stare in compagnia divertendosi nel preparare succulenti prelibatezze è il modo più divertente di trascorrere le lunghe giornate estive.

I barbecue a gas, rispetto a quelli a legna o carbone, hanno la caratteristica essenziale della portabilità: infatti tutti o quasi i modelli attualmente in commercio possono essere facilmente trasportabili.

  • Avete il barbecue nel vostro giardino, ma la cena è stata rimandata per pioggia nell’abitazione del vostro amico? Nessuna paura.. un po’ di forza, e le ruote vi permetteranno facilmente di spostare l’attrezzatura dove preferite. Pronti per una nuova cena tra amici!

Miglior barbecue a gas: come scegliere?

Quali sono le caratteristiche che discriminano una scelta? Perché se è vero che avete optato per l’attrezzo culinario a gas, è anche vero che di modelli sul mercato ce ne sono a iosa. Quindi è bene capire quali elementi predominano per una scelta più consapevole.

  • Niente resi e niente elettrodomestici lasciati all’angolino a riempirsi di polvere: il nostro compito è quello di farvi acquistare il barbecue più adatto alle vostre esigenze e del quale non potrete più fare a meno. Pronti per iniziare questo viaggio?

 

STRUTTURA. Come accennato in precedenza, tanti sono i modelli attualmente in commercio. Essi differenziano soprattutto nella struttura e nella loro versatilità. Infatti nell’acquisto occorre tener conto soprattutto di tre fattori: lo spazio a disposizione, la grandezza della famiglia o comunque il numero di commensali e la comodità di trasporto.

Facendo riferimento a quest’ultima opzione possiamo sottolineare come vi siano due grandi macro categorie di barbecue a gas: quelli ad incasso, in muratura, e quelli trasportabili, che vagamente ricordano la forma di un carrello. Una cucina che cammina, in sintesi. Ed è proprio su questi ultimi che noi oggi ci concentreremo.

In base alla loro grandezza, i barbecue a gas si dividono in:

  • Barbecue grandi: sono quelli, così come suggerito dal nome stesso, hanno una dimensione notevole. L’ideale per cucine professionali o per cenoni di condominio, sono infatti dotati di una piastra notevolmente capiente.
    • Con quattro ruote piuttosto robuste, sono trasportabili solo in parte: magari all’interno del proprio giardino, vista la massa corposa. Notoriamente i prezzi sono piuttosto alti.
  • Barbecue medi: sono i più richiesti sul mercato e, senza ombra di dubbio, i più presenti nelle nostre case. Anch’essi godono di una trasportabilità ridotta e presentano due o quattro ruote a seconda dei modelli.
    • La superficie di cottura è doppia rispetto ai modelli di cui parleremo nei prossimi punti, quindi offre lo spazio necessario anche per le cene più ricche e opulente.
  • Barbecue piccoli e mini: sono quelli più piccoli, facilmente trasportabili da un’abitazione ad un’altra. L’ideale per chi vuole spendere poco e non ha grandi pretese, avendo già ben chiaro in mente che dovrà cucinare a più riprese nel caso non fosse single.

 

SUPERFICIE DI COTTURA.  Naturalmente subito dopo lo spazio a disposizione nella propria abitazione, l’elemento discriminante fondamentale è la superficie indicata alla cottura degli alimenti e, di conseguenza, la tipologia della griglia in dotazione. Scopriamo, quindi, quali sono queste caratteristiche:

  • la superficie: la domanda da porsi in questo caso è quanti cibo vorreste cuocere in una volta. Un paio di salsicce ogni tanto o un barbecue doc con tutti i vostri amici?
    • E’ la riposta a questa domanda a far la differenza. Ci sono barbecue a gas con la capacità di cucinare in contemporanea 10 salsicce alla volta, 20 alla volta o 30. Insomma la decisione spetta soltanto a voi.
  • la griglia: essenzialmente ce ne sono di tue tipologie e la scelta dipende anche dalla manutenzione delle stesse.
    • Infatti quelle in ghisa, notoriamente utilizzate per la loro capacità di mantenere maggiormente il calore, hanno bisogno di una pulizia giornaliera, dopo ogni utilizzo.
    • Le griglie in acciaio, invece, sono sì più costose, ma la loro manutenzione è pressoché nulla.
  • accessori per la cottura: nonostante la classica griglia basti alla cottura delle più grandi grigliate, alcuni modelli di barbecue sono dotati di una doppia griglia rialzata (ideale per la cottura di quei cibi  a cottura lenta che non hanno bisogno del contatto diretto con la fiamma); o di una piastra per permettere la cottura di tutti quei cibi troppo piccoli per la piastra o troppo molli (come ad esempio i formaggi).

 

FUNZIONI. Dopo aver parlato delle dimensioni dell’attrezzo, è giunto il momento di descrivere le funzioni che questo tipo di barbecue mette a disposizione degli acquirenti al fine di agevolare il proprio utilizzo. E’ ovvio che maggiori sono le funzioni, tanto più alto è il prezzo di vendita. Ma se il lume vale la candela …

  • temperatura regolabile: per ottener una cottura perfetta, è consigliabile scegliere la temperatura più adatta per ogni alimento. Numerosi modelli offrono questo optional.
  • doppio allaccio: se la stragrande maggiorante dei barbecue in questione sono dotati di una bombola di gas che viene allacciata allo stesso, su alcuni modelli è presente il doppio allaccio, per eventualmente utilizzare il metano della rete domestica.
  • indicatore della bombola: è ancora piena o bisogna comprarne una nuova per la prossima grigliata? Con questo accessorio non resterete mai a secco.

I modelli più completi, poi, hanno degli accessori aggiuntivi che permettono le più svariate cotture: si va dalla friggitrice al vano per tostare il pane, dal girarrosto alla pietra lavica per cotture senza aggiunta di grassi. I top di gamma sono dotati anche di frigorifero e/o di congelatore.

 

TECNOLOGIA E PRATICITA’. Questo paragrafo, naturalmente, è riferito a barbecue di un certo livello, di ultima generazione e che hanno un costo non proprio irrisorio.

  • piani di appoggio: utilissimi durante la cottura, permettono di poggiare alimenti cotti o crudi senza dover fare il cosiddetto andirivieni tra giardino e cucina.
  • luci LED: se è tardi e non avete illuminazione a disposizione, non potete fare a meno di questo accessorio glam. Comandi retroilluminati con LED o lucine sopra la superficie destinata alla griglia vi permetteranno di ottenere il massimo anche in condizioni visive precarie.
  • pulizia: questa caratteristica renderà felici soprattutto le donne che, a fine serata, dovranno pulire l’apparecchio dai residui di grasso prima di coricarsi. Ebbene, i modelli più recenti sono dotati di cassetti totalmente estraibili che raccolgono il grasso in eccesso e che sono, quindi, facilmente lavabili.

Miglior barbecue a gas – Ideale per qualità ed affidabilità

CampinGaz Adelaide 3

Miglior barbecue a gas - CampinGaz Adelaide 3 I prodotti CampinGaz sono da 65 anni sinonimo di professionalità e cura per il cliente, ed anche in questo caso non sono stati da meno. Queste le caratteristiche essenziali:

  • Dimensioni superficie di cottura: 60 x 46 cm
  • 3 Bruciatori in Ghisa da 14 kW
  • Superficie di cottura: Griglia (45 x 30 cm) e Piastra in ghisa (45 x 30 cm)
  • Consumo gas: 830 g/h
  • Altezza di cottura: 83 cm
  • Dimensioni (LxPxH): 128 x 59 x 89 cm
  • Peso: 34 kg

L’abbinamento legno di acacia e acciaio rendono questo barbecue l’ideale per chi mete al primo posto il design e le prestazioni di cottura.

Ben tre bruciatori in ghisa e doppia superficie di cottura: griglia e piastra per un’esperienza culinaria completa. Le piastre sono removibili ed intercambiabili.  Da non sottovalutare il buon rapporto qualità/prezzo.

Miglior barbecue a gas – Il meglio del meglio

Miglior barbecue a gas - Sochef G20512Sochef G20512 Saporillo

Nonostante il prezzo ridotto, questo modello vi permetterà di cucinare con sistema di cottura a pietra lavica per una cottura più genuina e sana. Ecco le caratteristiche in breve:

  • Superficie di cottura: 50,6 x 35,6 cm
  • 2 Bruciatori in Acciaio inox da 7,2 kW
  • Ripiano laterale pieghevole
  • Griglia di cottura smaltata
  • Camere di combustione con smalto porcellanato – Easy clean
  • Accensione con piezo elettrico
  • Pietra lavica in dotazione

Premendo il pulsante di accensione e regolando la temperatura con le apposite manopole, potete immediatamente stupire i vostri ospiti grigliando carne, pesce o verdure.

E se volete accompagnare la cena con un primo, niente paura: a disposizione avete un fornello laterale per trasformare la vostra cucina all’aperto.

Miglior barbecue a gas –  Il più costoso e versatile

Weber Q 1200 

Miglior barbecue a gas - Weber Q 1200 Grazie al suo design, è possibile utilizzarlo praticamente ovunque: dal giardino di casa al campeggio, passando per le famose gite fuori porta.

Facilmente trasportabile, è un must per chi cerca versatilità e sicurezza. Ecco le sue caratteristiche:

  • Potenza 2,6 Kw
  • Braciere in ghisa di alluminio
  • Coperchio in ghisa di alluminio
  • Termometro integrato
  • Ampia maniglia termoisolante
  • 2 griglie di cottura 
  • bruciatore inox
  • manopola di regolazione della temperatura
  • vaschetta per la raccolta dei grassi

Weber è un marchio decisamente affidabile in termini di sicurezza e gusto. Non è propriamente indicato per chi ha un budget ridotto.

Miglior barbecue a gas – Il più economico

VidaXL 40219 

Miglior barbecue a gas - VidaXL 40219 - Se il vostro conto in banca non vi permette una spesa esagerata, potete sempre far affidamento sull’ingegno di questo barbecue a gas economico, ma non scarto. Ecco le sue caratteristiche:

  • Dimensioni: 109 x 51 x 99 cm. (l x p x h)
  • Misure della griglia: 49 x 33 cm.
  • Potenza dei bruciatori: 2 x 9500 BTU = 5,5 Kw.
  • Numero di bruciatori: 2

Non è dotato di pietra lavica e nemmeno di vaschetta raccogli grasso, ma è comunque un buon prodotto anche se di fascia bassa.

L’ideale se dovete ancora prenderci la mano.

Conclusioni

Spero con questa guida di avervi regalato un quadro generale sui miglior barbecue a gas, e di avervi avvicinato ad una scelta più consapevole. Se avete domande o richieste in merito, potete utilizzare il form qui sotto. Vi risponderemo appena possibile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *